vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di San Maurizio d'Opaglio appartiene a: Regione Piemonte - Provincia di Novara

Alpiolo

Nome Descrizione
Indirizzo Alpiolo
Si presenta come una stupenda balconata che conserva tuttora alcune delle più vecchie case del sei-settecento, sorte su precedenti fondamenta ancora medioevali.
La villa Porta, costituita da due corpi di fabbrica che si incrociano perpendicolarmente alle estremità, formando un angolo retto. Spicca, nei punto in cui si incontrano i due corpi di fabbrica, una torretta con un'altana balaustrata.
Questa villa fu ristrutturata durante l'ottocento su una preesistente costruzione, l'aspetto attuale è lineare, essenziale, con il prospetto dominante verso la chiesetta. Le dimensioni piuttosto elevate di villa Porta, la compattezza dell'insieme, le soluzioni compositive di una certa gradevolezza ivi adottate, la localizzazione ne fanno un elemento architettonico emergente. Inoltre si ricordano casa Moia e Casone.
In una mite atmosfera di pace, sorge la chiesetta barocca di San Carlo, con un antistante portichetto del 1674. Nella primavera del 1991, durante lavori di inventario nella chiesa, vennero effettuate importanti scoperte che permisero di chiarirne le origini.
La prima è il rinvenimento di un'epigrafe, riferibile alla costruzione della sacrestia. Su di essa si legge:
"ANN (O) DOM (ÌNI) 1680/MAURICIO GALERA/ DEL FU GIOSEPE DE/ BATISTONE DI ALPIO(LO)/ POSE LA PRIMA PIE(TRA)/ DELLA SAGRESTIA".
Ancora più importante è il ritrovamento di una ventina tra ricevute, lettere e altri documenti dei secoli XVII e XVIII, ora conservati presso l'archivio dell'Isola.
Essi coprono un arco cronologico di 151 anni, dal o ottobre 1643 al 30 settembre 1794 e hanno permesso di spostare indietro nel tempo la data della costruzione della chiesa, che si riteneva costruita nel 1659.
Infatti già nel 1643 gli alpiolesi chiedono e ottengono dal vescovo di poter far celebrare la messa nell'oratorio da loro fatto costruire.