Salta al contenuto
Rss




La Storia

Per il XVII secolo la carenza di fonti specifiche non consente di condurre un'indagine approfondita sulla struttura territoriale di San Maurizio.
Il secolo si aprì con l'acquisizione di una nuova frazione, Sazza, citata tra le località che componevano San Maurizio nel 1618: fu l'ultima fase di un processo di aggregazione politico-amministrativo che portava a un assetto territoriale nel complesso stabile, almeno fino alle vicende più recenti dei "Castelli Cusiani".
Dopo la terribile peste del 1630 furono composti elenchi che indicavano la situazione demografica e di patrimonio relativi ai vari insediamenti che, oltre a fornire preziose informazioni sulle famiglie, consentono oggi di verificare la situazione delle diverse comunità dopo gli sconvolgimenti dei decenni precedenti. In questi documenti il territorio veniva diviso in due distretti fiscali, "Alpe' di sora" e "Al pe' di sotto": nel primo venivano comprese le frazioni di "Briallo, Upalio, Vianova e Prei, Arveglia, Saza, li Boneti Alpio"; nel secondo "Lagna, Baritto, Casa di Marietta, Bettoia, Upagliolo, Nochiola, Nauerata, Alpio di Sotto'".
Rispetto alla situazione del territorio nel cinquecento l'elenco comprende insediamenti diversi: Sazza, Casa Marietta (nei pressi di Baritto), Bettoia (forse il nucleo originario della villa settecentesca).
Vi era poi Opaglio, località compresa sempre nel distretto delle Alpi di Sopra, nei pressi della chiesa Parrocchiale, a differenza di Opagliolo che risulta costantemente citata nelle Alpi di Sotto. Si tratta quindi di due differenti località, la prima stabilmente occupata dalla famiglia Uberti, la seconda dai Bettoia e dai Frattini: ciò consente di chiarire alcuni dubbi interpretativi che, nella lettura dei documenti, potrebbero portare all'errata identificazione tra i due toponimi.


I Documenti Artistici

II paese divenne sede di Parrocchia a partire dal 1568. Fu dopo questa data quindi che si ampliò e in parte ricostruì la chiesa Parrocchiale (1760-61), che si eressero e si decorarono gli oratori nelle frazioni che acquisirono le forme attuali.
Oltre agli edifici sacri oggetto delle schede si segnala anche l'oratorio della Madonna dei Miracoli in regione Vachetta.


Bibliografia

Bibliografia G. BARLASSINA, A. PICCONI, La Diocesi di Novara nelle sue Parrocchie e coi suoi Vescovi, estratto da "Novara Sacra", Novara, 1923/33
L. CASSANI, Repertorio di antichità preromane e romane rinvenute nella provincia di Novara, Novara, 1962
AA. W., Novara e la sua terra nei secoli XI e XII, a cura di M.L. Tornea Gavazzoli, Milano, 1980
L. A. COTTA, Corografìa della Riviera di san Giulio, a cura di C. Carena, Milano, 1980
G. ANDENNA, Andar per castelli. Da Novara tutt 'intorno, Torino, 1982
C. DEBIAGGI, Segnalazione di affreschi quattrocenteschi nell'oratorio di San Giulio a Ronco Superiore, m "AA.W., Archeologia ed Arte nel Cusio", Società Piemontese di Archeologia e Belle Arti", 1987
"II Momento", trimestrale di San Maurizio d'Opaglio, 1990/99
AA.W., San Maurizio d'Opaglio: dall'eria all'ottone. San Maurizio d'Opaglio, 1997
G. FONIO, Pogno. Immagini e memorie di un borgo millenario. Pogno, 2000
Don G. ANNICHINI, Cent'anni di Storia Pellese, Pella, 2001


Stemma Provincia Novara Tratto da:
Percorsi, Storia e documenti artistici del novarese
Il territorio dei "Castelli Cusiani"
Pella, Pogno, San Maurizio d'Opaglio
volume 24





Inizio Pagina Comune di SAN MAURIZIO D'OPAGLIO (NO) - Sito Ufficiale
Piazza I Maggio n. 4 - 28017 SAN MAURIZIO D'OPAGLIO (NO) - Italy
Tel. (+39)0322.967222 - Fax (+39)0322.967247
Codice Fiscale: 00344700034 - Partita IVA: 00344700034
EMail: municipio@comune.sanmauriziodopaglio.no.it
Posta Elettronica Certificata: protocollo@pec.comune.sanmauriziodopaglio.no.it
Web: http://www.comune.sanmauriziodopaglio.no.it


|